ste||arium

13.1.07

le cose che vorremmo dire

autoradio
Quante occasioni perse per non aver saputo trovare le parole giuste
nel momento opportuno. Questa roba qui (una poesia?) l'ho scritta
di getto ieri sera dopo una giornata passata sui libri:

È inchiostro
E sta per finire

Ogni nostra parola finisce
Stritolata, sotto il transito di un camion
Carico di meloni

E se fosse l’ultima parola?

Il camion ha il serbatoio vuoto
Ancora due gocce di nafta
E sarà fermo che è già sera
I meloni andranno a male

Ogni nostra parola
È una biro che si esaurisce

Etichette: , , ,

11 Comments:

At 1/13/2007 12:33:00 PM, Blogger Luna said...

il fatto è che a noi sembrano le parole giuste al momento giusto, poi uno schiaffo in risposta non aiuta a farti capire che forse il silenzio sarebbe stata la scela migliore, forse un sussuro il tono esatto, forse un grido per rendere l'intensità del pensiero

 
At 1/13/2007 01:27:00 PM, Blogger Fra said...

Notevole, brother.

 
At 1/14/2007 04:59:00 PM, Anonymous Giulia said...

Vorrei trovare mille volte anch'io
le mie "parole giuste"...
Poi mi accorgo che il silenzio
è sempre più eloquente e significativo.
Ma parlo del silenzio con me stessa.
Allora quando sto lì lì per cercare le parole,
quelle parole,
quelle giuste,
fuggo da tutto e da tutti,
corro in spiaggia,
vado a cavallo,
corro, piango e mi ascolto.
Ascolto me, il mio corpo.
Lui ha tutte le risposte,
quelle davvero giuste.
Lui parla in mille straordinari modi,
e ti dice cose che la tua mente,
la tua bocca,
non potrebbero mai dirti.
Quelle si,
quelle sono le parole giuste.
Sempre.
Non ascoltare nè il cuore nè la mente,
ascolta il tuo corpo.
Piccola Giulia

 
At 1/14/2007 05:27:00 PM, Anonymous Giulia said...

Che poi mi chiedevo...
Tra una parola giusta
e una un pò meno giusta..
Ma te e Francesco...
quanti blog avete,
in media? ;-)
Un bacio,
Piccola Giulia

 
At 1/15/2007 12:44:00 PM, Blogger krepa said...

è una cosa che voglio fare

una csa in cui voglio migliorare e su cui mi impegno

dire sempre ciò che provo, anche a costo di farsi del male

 
At 1/15/2007 02:31:00 PM, Anonymous notedibordo said...

La mia speranza è che le parole non finiscano mai... o che trovino qulcosa o qualcuno in cui continuare.

 
At 1/17/2007 11:34:00 AM, Anonymous Anonimo said...

Mi rifaccio vivo dopo tempo...Sai che come poeta non sei niente male? Belle anche le foto come al solito...Sono Francesco dell'abisso :D mi sono trasferito, adesso ho un nuovo blog, spero mi passerai a trovare http://poetanuovo.leonardo.it

 
At 1/18/2007 01:47:00 PM, Blogger PAPARAZZA said...

Bravo complimenti...

il mi blog parla si cavolate come il gossip se ti va di sapere le ultime passa a vederlo...ti aspetto

www.paparazziamo.blogspot.com

 
At 1/18/2007 02:23:00 PM, Blogger la rochelle said...

giulia, grazie di essere passata di qui
mi sa che hai trovato le parole giuste...

per quanto riguarda i blog, fra ne ha due e io solo uno, ma ci piace pensare che "diario" e "stellarium" siano blog gemelli!

luna, se qualcuno ti maltratta - come cazzo si permette - dimmelo che vengo lì e lo riempio di botte ;-)

 
At 1/18/2007 03:48:00 PM, Blogger Paolo said...

effettivamente... parole profonde

 
At 1/18/2007 09:34:00 PM, Anonymous Giulia said...

Ti lascio il primo bacio
della mia vita post-incidente...
Pensa te che onore... ;-)
Piccola Giulia un pò distrutta

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home