ste||arium

15.9.06

siamese dream

As being twins, I know era un verso di un pezzo privo di senso che avevo improvvisato alla tastiera qualche anno fa. Mi è tornato in testa negli ultimi giorni, quando pensavo al rapporto che mi lega empaticamente al Diario di chi aspira a vivere: un rapporto stretto e istintivo che alla ragione preferisce laisser libre cours à l’imagination. Come succede ai gemelli omozigoti, che si “percepiscono” anche a distanza di esistenze e di chilometri, allo stesso modo io provo questa sensazione per il blog di Fra. Questo cercavo di spiegarmi poco fa posando lo sguardo sul criptico e totemico “contributors” (in alto, sulla colonna di sinistra) che vede vicini i profili di Fra e La Rochelle, senza che uno abbia mai scritto nel blog dell’altro.

Post scriptum: oltre che gemello, Stellarium si sente pure figlio del Diario, dato che è comodamente germogliato in un terreno dissodato - dopo un anno di blog:sforzi - da Fra (ma questa è un’altra storia. Oppure è Beautiful…).

2 Comments:

At 9/15/2006 07:21:00 PM, Blogger Fra said...

Per capire quanto è importante questo blog per me, descrivo il pomeriggio di venerdì, passato a cercare di risolvere il problema di server che impedeva l'accesso a nuovi visitatori..

Il blog è una realtà, bella, ma non sarebbe bellissima se non ci fosse stellarium, se non ci fosse larochelle.

I nostri lettori ci vedranno ancora in attività per il nostro nuovo progetto, Pietro (novità in arrivo: alla prox settimana x il nuovo brief!).

Che intanto si godano questo beautiful rapporto che in primis è amicizia e stima, in seconda battuta rimane uno degli stimoli creativi più intensi e lunghi della mia vita.

Beautiful è anche una delle canzoni più belle degli Smashing Pumpkins. La consiglio caldamente a tutti per far capire dove vogliamo arrivare nella nostra collaborazione.

Sei d'accordo, caro Piè?

 
At 9/16/2006 11:52:00 AM, Blogger la rochelle said...

grazie fra, belle e sentite parole, mi piace quello che facciamo però non incensiamoci oltremodo!

in realtà io non so dove vorremo arrivare: ma se il deserto è un luogo senza meta in cui puoi lasciare vagare l'immaginazione fino a perdere, potrai sempre imbatterti nel cespuglio che già conosci e da lì ritrovare la strada per tornare nel mondo reale!

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home